Aceto Balsamico Tradizionale di Modena

aceto-balsamico-tradizionale-di-modena-extra-vecchio-dop-25-years-3371-p

L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P. è un prodotto della tradizione famoso in tutto il mondo. Nasce dalla trasformazione del mosto cotto e l’invecchiamento del prodotto i serie di botti li differenti legni di volume decrescente. Ha un colore bruno scuro lucente, è denso, ha un sapore dolce e agro e una gradevole acidità. La ..

Leggi tutto…

aggiornata il 5 agosto 2016

Pera dell’Emilia-Romagna I.G.P.

pere IGP, frutta

La Pera dell’Emilia-Romagna I.G.P. è un frutto succoso e aromatico, la cui tradizione è antica. Già 4000 anni fa l’uomo consumava pere, ma solo nel quattrocento inizia la coltivazione del frutto. Dal 1600 le coltivazioni si diffondono in Emilia-Romagna. Oggi l’Italia produce il 40% delle pere in Europa e l’Emilia-Romagna produce il 70% delle pere ..

Leggi tutto…

aggiornata il 5 agosto 2016

Confettura di Amarene Brusche di Modena I.G.P.

amarene

La confettura di Amarene Brusche di Modena I.G.P. è una confettura dei frutti del ciliegio acido. E’ prodotta utilizzando solo i frutti e zucchero. Nella zona rurale di Modena sono presenti numerosi ciliegi. La tradizione di questa confettura è secolare, ha origine nel periodo del Rinascimento. La confettura può essere gustata al naturale, oppure utilizzata ..

Leggi tutto…

aggiornata il 5 agosto 2016

Borlengo di Guiglia

borlengo2

Il borlengo ha un’origine molto antica: il medioevo. Quando la farina era carente si aggiungeva più acqua all’impasto. il risultato era quindi quello di una sottilissima e trasparente cialda. Oltre agli ingredienti base, acqua, farina e sale, si possono aggiungere uova e condimento, composto da lardo o pancetta, aglio e rosmarino e una spolverata di ..

Leggi tutto…

aggiornata il 5 agosto 2016

Gnocco fritto

gnocco fritto

Il gnocco fritto (sì, sappiamo che in italiano corretto si dice “lo” gnocco, ma a Modena si dice “il” gnocco fritto, in dialetto “al gnoc frèt”) è un alimento tipico della cucina Modenese e dell’Emilia-Romagna, ed è chiamato in diversi modi a seconda della collocazione. Si pensa che la sua origine possa risalire ai longobardi, ..

Leggi tutto…

aggiornata il 5 agosto 2016

Caciotta dell’Appennino modenese

t_caciotta-dellappennino-modenese_p544940486874_01

La Caciotta è un formaggio molle tipico dell’Appennino modenese, prodotto con latte di vacca e aggiunta di caglio e fermenti. Questo formaggio fresco è prodotto solo con latte locale. Può essere messo in commercio dopo una stagionatura minima di 5 giorni, è privo di crosta ed ha una forma tondeggiante. Come gli altri prodotti tradizionali ..

Leggi tutto…

aggiornata il 4 agosto 2016

Salame di San Felice

Salame di San Felice

Il Salame di San Felice è un insaccato dal tipico sapore dolce e l’intensio color rosso rubino, dato anche dall’aggiunta di vino rosso, lambrusco, all’impasto. Le carni con cui è preparato sono selezionate da animali allevati sul territorio. Le sue origini sono antiche, nacque per la necessità di conservare le carni, mediante conservanti naturali come ..

Leggi tutto…

aggiornata il 4 agosto 2016

Patata di Montese

patata montese 2

La patata di Montese è un prodotto tradizionale di Montese e dell’appennino. Il loro particolare sapore è dovuto alla coltivazione completamente naturale. Vi sono tre varietà principalmente coltivate: Spunta (polpa gialla) Kennebec(polpa bianca) Désiréé (polpa e buccia rossa) I tuberi sono di forma allungata, ovale o rotonda e l’esterno è regolare. Da tempo la patata ..

Leggi tutto…

aggiornata il 4 agosto 2016

Mirtillo nero dell’Appennino modenese

mirtillomodenese-671x300

Il mirtillo nero dell’appennino modenese è una precisa specie chiamata Vaccinium myrtillus L. e cresce allo stato spontaneo. Le bacche sferiche sono nere-bluastre, la polpa è rosso bluastra e il sapore è di tipo agrodolce, caratteristico e gradevole. Le popolazioni antiche ottenevano dalle foglie e dalle bacche del mirtillo preparazioni terapeutiche. Il mirtillo può essere ..

Leggi tutto…

aggiornata il 4 agosto 2016

Amaretti di Modena

amaretti

Gli Amaretti di Modena, dolci tipici della tradizione, sono caratterizzati dalla genuinità e dagli ingredienti semplici. Sono preparati con mandorle amare e dolci, zucchero o miele e albume montato a neve. La loro origine risale a fino a centinaia di anni fa. Erano preparati probabilmente a spilamberto ed ogni famiglia aveva la propria ricetta, essenzialmente ..

Leggi tutto…

aggiornata il 3 agosto 2016

amatriciana

bucatini-2

L’amatriciana (matriciana in romanesco) è un condimento per la pasta che ha preso il nome da Amatrice, cittadina in provincia di Rieti, fino al 1927 in Abruzzo. Gli ingredienti principali sono guanciale, formaggio pecorino e pomodoro. È inserita nell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali laziali Storia La tradizione gastronomica di Amatrice si fonda prevalentemente sul suo ..

Leggi tutto…

aggiornata il 30 agosto 2016

Zampone di Modena I.G.P.

zampone-modena

Lo Zampone di Modena I.G.P. è un tipico insaccato modenese, preparato con carne e cotenna suina tritate e messe nella zampa anteriore del suino svuotata. La miscela delle carni è composta da guancia, testa, gola e spalla, con l’aggiunta di sali e spezie. La tradizione dello Zampone risale forse al Cinquecento, quando la città era ..

Leggi tutto…

aggiornata il 5 agosto 2016

Prosciutto di Modena D.O.P.

prosciutto

Il Prosciutto di Modena D.O.P. è un pregiato salume della tradizione del territorio. il prodotto è ottenuto stagionando e lavorando le cosce dei suini. La forma esteriore è a pera, ottenuta togliendo l’eccesso di grasso e asportando parte della cotenna. Il peso va solitamente dagli 8 ai 10 Kg, non è mai inferiore ai 7 ..

Leggi tutto…

aggiornata il 5 agosto 2016

Croccante artigianale del Frignano

croccante

Il Croccante Artigianale del Frignano è un dolce nato attorno al ‘200 ed è a base di mandorle e zucchero. Può essere gustato in semplicissime barrette, oppure trasformato in vere e proprie opere d’arte in miniatura. Il croccante veniva consumato in occasione di nascite, matrimoni e ricorre..

Leggi tutto…

aggiornata il 5 agosto 2016

Mela Campanina di Modena

mela-campanina

La Mela Campanina di Modena è un frutto di piccole dimensioni unico nel suo genere, e si è mantenuto inalterato nel corso della sua produzione. Questa mela, appartenente alla famiglia delle Rosacee, ha una buccia spessa, poco cerosa, di colore giallo verdastro con sfumature rosse che compaiono dove la mela è esposta al sole. La ..

Leggi tutto…

aggiornata il 5 agosto 2016

Caprino dell’Appennino modenese

caprino

Il Caprino tipico dell’Appennino modenese è un formaggio a pasta molle prodotto dal latte di capra. Ha una crosta molto leggera e una forma tondeggiante. Il latte di capra, avente un alto contenuto di calcio, è stato probabilmente il primo ad essere munto e utilizzato. E’ più digeribile rispetto al latte vaccino, perchè caratterizzato da ..

Leggi tutto…

aggiornata il 4 agosto 2016

Belsone (Belsòn) di Nonantola

belsone3

Il Belsone (Belsòn) di Nonantola è uno tra i dolci più antichi e diffusi nell’area della bassa padana, e nello specifico in territorio nonantolano. La forma tradizionale è ovale o a “S” e la marmellata è un misto di prugne e amarene. Il Belsòn era cucinato in occasione di festività o ricorrenze nelle case. La ..

Leggi tutto…

aggiornata il 4 agosto 2016

Sassolino di Modena

sassolino

Il nome di questo liquore deriva dalla città di Sassuolo, da cui ha origine. Viene prodotto dall’anice stellato, frutto dell’Illicum verum hook, pianta originaria dalla Cina. Le sue origini sono antiche, probabilmente la produzione del Sassolino è partita proprio da Sassuolo. Il liquore avrebbe poi guadagnato fama anche in altre regioni italiane grazie ai cadetti ..

Leggi tutto…

aggiornata il 4 agosto 2016

Nocino di Modena

nocino-di-modena-06

Il nocino è un liquore antico le cui origini non sono certe. La sua preparazione è legata a miti e storie riguardanti streghe ed incantesimi, infatti la tradizionale preparazione delle noci terminava il 31 ottobre, vigilia di Ognissanti. Leggende a parte, questo liquore era consumato in numerosi paesi dell’Europa e entò in Italia probabilmente grazie ..

Leggi tutto…

aggiornata il 4 agosto 2016

Marroni del Frignano

marroni

I marroni, tipici dell’appennino modenese, si distinguono dalla castagna per gusto, forma e qualità della polpa. Il gusto è molto più dolce, inoltre un riccio può racchiudere anche 2 o 3 frutti. I marroni sono coltivati senza l’utilizzo di alcuna sostanza chimica. Sono ricchi di amidi, zuccheri complessi e sali minerali e sono indicati nelle ..

Leggi tutto…

aggiornata il 4 agosto 2016