Ghirlandina

Home » Luoghi » Modena » In città » Ghirlandina
Da: In città, Luoghi, Modena

La Ghirlandina è la torre campanaria del Duomo di Modena, simbolo della città. Misura 86,12 metri ed è visibile da qualsiasi punto della città.
E’ stata inserita, con il Duomo e la Piazza Grande, nella lista dei siti italiani patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, nel 1997.
La sua funzione primaria era civica: quella di segnalare l’apertura delle porte della cinta muraria e chiamare a raccolta gli abitanti in caso di pericoli o emergenze.
I primi cinque piani della torre furono costruiti entro il 1319, mentre l’edificazione dei restanti terminò nel 1588.
Questo ritardo nella conclusione della Ghirlandina fu dovuto a vari cedimenti nel terreno di fondazione e cedimenti.
Questi inconvenienti portarono il campanile a restare inclinato verso il Duomo come lo vediamo oggi.

duomo

LA STRUTTURA DELLA GHIRLANDINA

La pianta è quadrata, fu innalzata di cinque piani e successivamentre rialzata di altri.
Sulla punta sono poste due ghirlande, cioè due ringhiere di marmo, da cui proviene il nome della torre.
Al suo interno ospita una copia della “Secchia rapita“, nella Sala della Secchia.
Al quinto piano della torre, nella Stanza dei Torresani, sono presenti vari capitelli scolpiti.
Ci sono il Capitello di Davide, rappresentante due suonatori incoronati, circondati da danzatrici,
il Capitello dei Giudici, raffigurante un re che regge un libro in mano mentre ascolta le suppliche di due donne,
e un personaggio dall’aspetto disperato, con due esseri alati alle spalle, e altri capitelli puramente decorativi.
C’è, inoltre, la possibilità di ammirare il panorama dall’alto, salendo per gli stretti scalini della torre.
Essendo una torre campanaria, sono naturalmentre presenti le campane, che sono cinque e sono tutte accordate in Do maggiore.

Nel 2008 il Comune inizia i lavori di restauro del Duomo e della Ghirlandina, i quali presentavano alcune lesioni.
Durante tutta la durata dei lavori le impalcature attorno alla cattedrale e alla torre lasciavano intravedere l’architettura.
Dopo quattro anni di restauro, nel 2011, i lavori terminarono.

ghirlandina

L’INTERNO DELLA GHIRLANDINA

Appena entrati nella torre si accede a un atrio, in passato usato come archivio, e successivamente alla Sala della Secchia Rapita.
Oltre che ospitare la copia della Secchia Rapita, questa sala è ricoperta di affreschi del XIV secolo.
La Stanza della Secchia

Salendo la vertiginosa scala a chiocciola, si procede verso la cima e, duecento gradini dopo la Sala della Secchia, ci si trova nella Stanza dei Torresani.
Questa stanza era in passato la dimora dei guardiani della torre. Qui sono anche presenti i due capitelli: dei Giudici uno, e di David l’altro.
Inoltre, da qui si può ammirare il fantastico panorama della città di Modena.Vista del centro di Modena

ORARI

  • Dal 01/04 al 30/09:
    la Ghirlandina è aperta dal martedì al venerdi 9.30 – 13.00 / 15.00 – 19.00;
    sabato, domenica e festivi: 9.30 – 19.00;
  • Dal 01/10 al 31/03: dal martedì al venerdì 9.30-13.00 / 14.30-17.30;
    sabato, domenica e festivi: 9.30 – 17.30;
  • Chiusa la domenica di Pasqua, il giorno di Natale e il 1° gennaio. Aperta il 31 gennaio.

La biglietteria chiude mezz’ora prima dell’orario di chiusura indicato.