Timo

Da: Erbe Aromatiche

Il Timo (nomenclatura: Thymus) è un genere di piante appartenente alla famiglia delle Lamiaceae. Il suo nome scientifico deriva dal greco forza, coraggio, qualità che risveglierebbe in coloro che ne odorano il profumo balsamico.

Timo

Il timo è originario della regione mediterranea occidentale. Cresce spontaneo in tutta l’area mediterranea fino a 1500 m. Preferisce terreni calcarei e ben drenati. Vegeta bene nei luoghi soleggiati e non tollera inverni umidi e freddi.
Viene coltivato in Francia, Spagna, Grecia, Portogallo e Stati Uniti.

Descrizione del Timo :

Il timo comune è alto dai 20 ai 60 cm, è una pianta a portamento arbustivo perenni, con un fusto legnoso nella parte inferiore e molto ramificato, che forma dei cespugli molto compatti. Le foglie, piccole e allungate, hanno una colorazione variabile dal verde più o meno intenso, al grigio, all’argento e ricoperte da una fitta peluria in quasi tutte le specie. I fiori sono piccoli e tubolari, di colore rosso- violetto, raggruppati in spighe all’ascella delle foglie. Hanno calice vellutato, di forma tubulare e termina in due lobi, la corolla è bilabiata, con labbro superiore dritto e smarginato e 4 stami didinami. La fioritura si ha da giugno a settembre.

Usi :

  • Erboristico e fitoterapico: l’infuso di timo combatte asma, raffreddore da fieno e tutte le allergie. In piccole quantità è utile anche per le fermentazioni intestinali e le affezioni catarrali. I decotti e gli infusi vengono adoperati per pulire piccole piaghe, ferite e per la disinfezione della cavità orale essendo un battericida.
  • Dietetico: il timo è una pianta aromatica di tutto rispetto, grazie alle proprietà digestive si sposa con carni, pesce, sughi, verdure, liquori e aceto e serve a preparare pizze insieme a sesamo e limone.
  • Cosmetici: questa pianta svolge un energica azione defatigante sul viso per la presenza di mucillagini e agenti stimolanti della circolazione superficiale