Uva

Home » Prodotti » Frutta » Uva
Da: Frutta

uvaStoria dell’uva :

In Italia è stato dopo l’unità del paese che si cominciano a distinguere le uve da vino rispetto a quelle da mensa, ma la storia dell’importanza anche simbolica dell’uva è molto antica. Nelle civiltà greca i grappoli di uva vengono usati come corone per ninfe, dei ed eroi.
Sulle tavole aristocratiche romane ha un posto da privilegio nei banchetti come frutto del piacere.
Nelle ispirazioni di artisti e pittori dei secoli successivi nera o bianca la troviamo rappresentata frequentemente.
In Italia l’uva da tavola inizia ad affermarsi soprattutto dopo la prima guerra mondiale, ed oggi il nostro paese è diventato il maggior produttore mondiale di uva da tavola. Ha un posto di rilievo nell’economia del Mezzogiorno dove ha sfamato diverse generazioni.

Problemi nella vite…

I vari tipi di uve da tavola, fin dalla fine dell’800, hanno subito l’evoluzione del miglioramento genetico, sia per affinare la qualità degli acini sia per un problema di resistenza a due grandi parassiti della vite: la Peronospora e la Filossera, che causarono la distruzione di quasi tutte le varietà da sempre coltivate in Europa.

Proprietà :

Le principali caratteristiche di questo frutto sono la sua alta digeribilità e le sue proprietà terapeutiche: svolge un’azione lassativa, depurativa e diuretica, favorisce la digestione, contribuisce a ridurre il livello del colesterolo “cattivo” e ad alzare quello “buono”, elimina l’acido urico, è ricco di antiossidanti e la presenza di flavonoidi gli conferisce spiccate proprietà antitumorali.
Il succo d’uva, bevuto rigorosamente fresco (si ossida velocemente) è utile anche per digerire.
I grappoli vengono colti quando l’uva è matura e dolce, per cui, al momento dell’acquisto, basta verificare che gli acini siano ben attaccati al raspo. L’uva è da conservare in frigo fino al momento del consumo, occorre però lavarla molto bene sotto l’acqua corrente prima di mangiarla.

Ricetta :

Bibita energetica all’uva :

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone:

400 g di uva,

200 g di yogurt scremato,

40 g di biscotti secchi,

una mela di circa 120 g,

un cucchiaino di zenzero in polvere,

qualche cubetto di ghiaccio.

Procedimento

Spremere gli acini d’uva, preferibilmente con una centrifuga, ricavandone il succo. Versare il succo d’uva nel bicchiere del frullatore, unire i biscotti, la mela sbucciata e tagliata a dadini, lo yogurt e alcuni cubetti di ghiaccio.
Frullare fino a ottenere un miscuglio omogeneo e spumeggiante, versare nei bicchieri e completare con una spolverata di zenzero in polvere.