Visitare Modena in un giorno

Home » Luoghi » Modena » In città » Visitare Modena in un giorno
Da: In città, Luoghi, Modena

Questa piccola guida raccoglie tutto ciò che dovete vedere a Modena, impiegando un solo giorno di tempo!

Se arrivate in macchina, potete parcheggiare nel parcheggio sotterraneo Novi Park, custodito e attivo 24 ore su 24, che si trova sotto al Parco Novi Sad. Qui puoi trovare tutte le tariffe.

Proseguendo da lì verso la via Emilia, vi troverete sulla destra il Palazzo dei Musei. Dalla fine dell’Ottocento, il Palazzo è occupato da diverse istituzioni quali la Galleria estense, Biblioteca d’Arte Luigi Poletti, il Museo Lapidario estense, la gipsoteca Giuseppe Graziosi, la Biblioteca estense e l’Archivio Storico comunale.
Il palazzo apre alle 7,30 nei giorni feriali e alle 9,30 nei festivi, mentre la Galleria Estense apre alle 8,30 nei feriali e alle 14 al lunedì e nei festivi. Potete trovare ulteriori informazioni sul palazzo e sugli orari qui.

Proseguendo poi per via Emilia, notate la statua di Ludovico Antonio Muratori, prete, storico, scrittore e bibliotecario del settecento.1280px-StatuaMuratori

Scendendo a sinistra per via Cardinale Giovanni Morone, arrivate in Piazza della Pomposa. Qui è situata la chiesa di Santa Maria della Pomposa. Fu costruita in due momenti storici diversi, e durante il XVIII secolo fu affidata a Ludovico Antonio Muratori, che vi è sepolto.chiesa pomposaQuesta tranquilla piazza di giorno, prende vita alla sera, tra i vari ristoranti e bar che la circondano. Si trovano qui il ristorante da una stella michelin Erba del Re, alti ristoranti e pub.

Risalendo poi per via Ganaceto, tornate sulla via Emilia e, proseguendo, trovate sulla vostra sinistra la Chiesa del Voto, la cui costruzione risale al 1634.chiesa-del-voto-modena-4_IM7472
Di fronte ad essa si apre corso Duomo, da dove si può ammirare la magnifica facciata principale del Duomo di Modena. L’interno del Duomo è assolutamente da visitare, ricordandosi di visitare anche la cripta in cui sono conservate le reliquie del patrono della città, San Geminiano. duomo facciata
Insieme al duomo è d’obbligo salire sulla Ghirlandina per ammirare il panorama e curiosare tra le sale al suo interno. Una volta scesi potete passare su Piazza Grande, circondata dal Duomo e dal Palazzo Comunale. Sull’angolo a sud-est rispetto alla piazza trovate la statua della Bonissima, rappresentante forse l’onestà del commercio.

Proseguite poi per via Luigi Albinelli e vi trovate in Piazza XX Settembre. Qui è situato il famoso Mercato Albinelli. Al suo interno è presente una fontana, “Fanciullina con canestro di fiori”, opera del Graziosi.
Questo mercato, inaugurato nell’ottobre del 1931, fu costruito per eliminare il commercio ambulante. Ospita oggi numerosissimi banchi che vendono ogni genere di alimentare, vale davvero la pena visitarlo e/o farci una piccola spesa.
Il mercato è aperto dal lunedì al sabato dalle 6.30 alle 14.00. Dal 1 ottobre al 31 maggio è aperto anche sabato pomeriggio dalle 16.30 alle 19.00.
In questa pagina potete visualizzare un tour virtuale all’interno del Mercatomercato_albinelli_interno

 

A questo punto, se vi è venuta fame, le scelte sono varie! Se puntate verso uno street food c’è il Bar Schiavoni con i suoi panini storici, al quale si accede direttamente da dentro al mercato, oppure, se cercate una cucina tradizionale la trattoria Aldina fa per voi! Infine se volete semplicemente “spiluccare” qualcosa potete accomodarvi al Caffè Concerto, in Piazza Grande.

Dopo la sosta, potete ritornare sulla via Emilia, e da lì attraversarla arrivando su Piazza Mazzini, alla fine della quale è situata la Sinagoga, costruita tra il 1869 e il 1873.260px-Tempio_israelitico_di_Modena E’ possibile visitarla solo prenotando un appuntamente tramite telefono.
Proseguendo per una delle due vie che costeggiano la Sinagoga, vi troverete su via Taglio, via piena di negozi se volete fare shopping, e scendendo verso destra troverete, sempre sulla destra, la Chiesa di San Giorgio, eretta nel 1647 e progettata da Giuseppe Vigarani. La chiesa è aperta dalle 7.30 alle 11.30 e dalle 17.00 alle 19.30.

chiesa san giorgio

Da qui, a sinistra della chiesa, noterete subito Piazza Roma e il Palazzo Ducale. La piazza, recentemente ristrutturata, è circondata da bar ed è sempre frequentata. Il Palazzo Ducale, oggi occupato dall’Accademia Militare, è visitabile previa prenotazione nei giorni stabiliti da un programma che potete consultare qui.

Palazzo_Ducale_Estense_di_Modena

Proseguite poi a destra dell’Accademia, imboccate Corso Canalgrande andando verso sinistra, e, alla fine della via, vi troverete sul cancello dei Giardini Ducali. Qui potete semplicemente rilassarvi su una panchina immersa nel verde oppure, se volete visitarli alla sera, partecipare a uno dei tanti eventi organizzati qui.
I giardini sono aperti dalle 7.00 alle 20.30 di inverno, e dalle 6.30 alle 23.30 d’estate.

Se siete amanti della natura potete visitare l’Orto Botanico, confinante con i Giardini Ducali, dove sono custodite moltissime varietà diverse di piante.

orto evidDa qui ritornate su Corso Canalgrande e proseguite, dopo circa 300 metri trovate, sulla vostra destra, il Teatro Comunale Luciano Pavarotti. Per consultare il programma degli eventi clicca qui.

Da lì arrivate fino alla fine della via e riprendete la via Emilia andando verso sinistra.

Subito prima di entrare in Largo Garibaldi, era presente una delle porte che apriva il passaggio attraverso le mura della città, Porta Bologna.
Qui si apre Largo Garibaldi, che ospita la famosa Fontana dei due Fiumi, opera del Graziosi che rappresenta il Panaro e il Secchia, e il Teatro Storchi, risalente alla seconda metà dell’ottocento.

Largo-Garibaldi