alloroL’alloro, nome scientifico Laurus nobilis, è una pianta della famiglia delle Lauraceae.

Le proprietà dell’alloro :

Le foglie e le bacche di alloro contengono in diversa percentuale un olio essenziale, (le prime contengono dall’1 al 3% di olio essenziale, mentre le seconde fino al 10%), costituito da geraniolo, cineolo, eugenolo, terpineolo, fellandrene, eucaliptolo, pinene, dalle proprietà aperitive, cioè stimolanti dell’appetito, digestive e carminative.

Per la presenza dell’olio essenziale l’alloro viene impiegato per alleviare le coliche, i disturbi dello stomaco; favorire la digestione; e per aiutare ad espellere i gas dall’apparato gastro-intestinale, in caso di meteorismo o aerofagia.

Sia le foglie che le bacche esercitano azione diaforetica, utile per stimolare la sudorazione, in caso di febbre e stati influenzali; ed espettorante, indicata per eliminare il catarro bronchiale e in caso di tosse.

Nell’uso esterno, le bacche fresche sono utilizzate per preparare l’oleolito di alloro che ha un effetto antinfiammatorio, emostatico e astringente, molto efficace per attenuare reumatismi, artrite, dolori muscolari o per facilitare la ripresa dell’uso delle articolazioni dopo ingessature, contro traumi di varia natura, ecchimosi ed ematomi.

Infine l’acido laurico contenuto nelle foglie, possiede proprietà repellenti naturali contro insetti e parassiti.