belsoneIl Belsone (Belsòn) di Nonantola è uno tra i dolci più antichi e diffusi nell’area della bassa padana, e nello specifico in territorio nonantolano.
La forma tradizionale è ovale o a “S” e la marmellata è un misto di prugne e amarene. Il Belsòn era cucinato in occasione di festività o ricorrenze nelle case.

Si ritiene che l’etimologia della parola belsone derivi da “pane di benedizione”, quando in occasione del sabato santo era tradizione fra benedire il dolce in chiesa.

Per secoli infatti il belsòn si è cucinato in casa in occasione di particolari festività, si cuoceva nel forno o nella stufa a legna in coda al pane poiché la cottura necessitava di maggior calore.

Può essere gustato nei diversi momenti della giornata: a colazione tagliato a fette e inzuppato nel latte, a fine pasto come dessert oppure come spuntino pomeridiano.

 

La preparazione del belsòn è rimasta immutata fin dalle prime elaborazioni, per secoli fu cucinato solo in casa ed era posto in una teglia rotonda per dolci e, data la forma ovale, bisognava piegare le estremità, dandogli così la forma di una “S”.
Gli ingredienti per prepararlo sono molto semplici: farina, zucchero, burro, lievito, uova, latte e scorza grattuggiata di limone.

belsone2

Ricetta del Belsone :

  • 500 gr di farina;
  • 250 gr di zucchero;
  • 100 gr di burro;
  • 3 uova (di cui 2 intere più un tuorlo);
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • scorza di 1 limone grattugiato;
  • 1 pizzico di sale;
  • latte q.b.;
  • granella di zucchero q.b..

Procedimento:

Mescolate la farina con il lievito, aggiungete lo zucchero, le uova e la scorza del limone grattugiata; sciogliete il burro, aggiungetelo alla farina e iniziate a impastare fino a ottenere un composto morbido; se dovesse essere necessario aggiungete un po’ di latte; foderate una placca con la carta da forno e disponete il bensone formando una specie di pane schiacciato; incidete con un coltello la superficie nel senso della lunghezza, spennellate con il tuorlo d’uovo e cospargete con la granella di zucchero; cuocete in forno caldo a 170° per circa 40-45 minuti. Fate comunque sempre la prova dello stecchino per assicurarvi che il dolce sia perfettamente cotto; una volta pronto, lasciate raffreddare e servire.