cetrioloIl cetriolo Cucumis sativus appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae ed è originario dell’India. Si presenta con una forma allungata,assomiglia allo zucchino, ha una buccia spessa commestibile di colore verde; la polpa è bianca e succosa con un sapore tendente all’acido e nella parte centrale si trovano i semi.

 

 

 

Storia del cetriolo :

Le prime coltivazioni di questo ortaggio, risalgono a 5000 anni fa ed erano situate ai piedi dell’Himalaya. La pianta, appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee, fu probabilmente introdotta nel bacino mediterraneo dagli Egiziani, diventando ben presto uno degli ortaggi più graditi sulla tavola dei Faraoni. La Bibbia riporta che gli Ebrei, arrivati nella Terra Promessa, ne fecero il loro pasto preferito.
Il cetriolo si conquistò presso Greci e Romani fama di stimolatore dell’intelligenza e grazie all’altissima percentuale di acqua contenuta, venne apprezzato come dissetante e rinfrescante. L’imperatore Tiberio per degustare tutto l’anno i cetrioli, andò addirittura contro i suoi principi di parsimonioso e rude guerriero, facendosi costruire delle costose serre montate su ruote, perché sembra dicesse: “le preziose piantine possono così essere trasportate al sole di giorno e protette in luogo chiuso di notte”.
Già nel ‘500, al cetriolo si riconoscevano, oltre a qualità gastronomiche, anche proprietà di rimedio estetico, utilizzandolo nella composizione di pomate e lozioni.

Valori nutrizionali :

Il cetriolo è un ottimo alleato per la salute generale dell’organismo infatti contiene in buone concentrazioni una importantissima sostanza : l’Acido tartarico che ha la funzione di impedire ai carboidrati dei prodotti alimentari, immessi nel nostro organismo, di trasformarsi in grassi, ecco perché i dietologi consigliano il consumo del cetriolo nelle diete e a tutti coloro che vogliono mantenere il peso sotto controllo. Gli specialisti suggeriscono addirittura di mangiarlo abbinato al pane integrale per esaltarne totalmente la sua efficacia come prodotto altamente dietetico. Inoltre ha pochissime calorie, è un buon diuretico e un valido disintossicante.

Per 100 g di prodotto troviamo:

  • Acqua 96,50g
  • Carboidrati disponibili 1,80g
  • Zuccheri 1,80g
  • Proteine 0,70gcetriolini
  • Grassi 0,50g
  • Colesterolo 0 g
  • Sodio 13mg
  • Potassio 140mg
  • Ferro 0,30mg
  • Calcio 16mg
  • Fosforo 17mg
  • Vitamina B1 0,02mg
  • Vitamina B2 0,03mg
  • Vitamina B3 0,60mg
  • Vitamina C 11mg

Usi in cucina :

Il cetriolo si può consumare crudo semplicemente tagliandolo a fette sottili e condendolo con di olio e sale. I cetrioli raccolti quando sono ancora piccoli e immaturi vengono messi sotto aceto per essere poi consumati con antipasti misti o nella ricetta della giardiniera.