miglioIl miglio,nome scientifico Panicum miliaceum, è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Poacee (o Graminacee). Rientra nel raggruppamento dei cereali minori. Nelle regioni dell’Italia meridionale, il miglio viene solitamente indicato con il pittoresco vocabolo vernacolare di “Vulpicoca” (Vulp’coc). La radice etimologica del nome dialettale si deve alle caratteristiche inflorescenze paragonabili per forma alla coda della volpe.

 

 

 

 

 

Origine della pianta di miglio :

Coltivata fin dalla preistoria, è una specie cosmopolita la cui origine è alquanto incerta. Dalla regione di origine la specie si è diffusa in tutto il Vecchio Continente e successivamente negli altri continenti.

Secondo le varie ipotesi la specie sarebbe originaria del Medio Oriente oppure dell’Asia centrale oppure, quella più accreditata, dell’India. È accertato che la coltivazione del miglio risalga ad epoche preistoriche: in Italia è stato ritrovato in tombe del Neolitico.

Largamente utilizzato per l’alimentazione umana all’epoca dei Romani, raggiunse la massima diffusione nel primo Medioevo, durante il quale veniva considerato un ottimo sostituto della carne nei periodi di astinenza prescritti dalla Chiesa, successivamente iniziò un lento declino perché sostituito da altri cereali più produttivi.

Caratterizzato da una lunga conservabilità, è grazie a questo cereale stoccato nei magazzini cittadini che Venezia, assediata dai Genovesi nel 1378, si salvò dalla morte per fame.

Per secoli la polenta di miglio fu un piatto tipico dell’Italia settentrionale, in particolare in Veneto, Lombardia e Trentino.

Una ricetta per cucinare il miglio :

Dopo aver cucinato il miglio (non necessita di ammollo e cuoce in circa 20 minuti) e, a parte, tante verdure di stagione a piacere, passare le verdure al mixer, salare e mescolarle al miglio.

Preparare tante polpette di medie dimensioni, schiacciarle un po’, passarle nel pan grattato o nei semi di sesamo tostati e metterle a cuocere in forno su carta da forno bagnata con poco olio extravergine d’oliva, per circa 15 minuti, a 180 gradi.

Proprietà nutrizionali :

per ogni 100 g di questo prodotto abbiamo:

  • Acqua 11,8 g
  • Carboidrati 72,9 g
  • Proteine 11,8 g
  • Grassi 3,9 g
  • Colesterolo 0 g