mandarancioIl termine mandarancio si riferisce a un gruppo di agrumi ibridi tra il mandarino (Citrus reticulata e Citrus nobilis) e l’arancio (Citrus × sinensis e Citrus × aurantium). È un termine che può trarre in inganno, anche perché molto spesso viene usato impropriamente. Storicamente è stato il primo nome che si volle dare al frutto che volgarmente veniva chiamato mandarino. Fu subito accettato per i vari ibridi che si fecero tra il mandarino e gli aranci (sia quello dolce che quello amaro), ed è ciò che in effetti significa tuttora nella letteratura scientifica. In pratica però viene poco usato e si preferiscono le singole denominazioni commerciali.

 

 

 

 

Valori nutrizionali del mandarancio :

Ha un buon contenuto di fibre e sostanze antiossidanti; il tutto con un apporto calorico inferiore a quello del mandarino.

Fonte di vitamina A, calcio, fosforo magnesio e potassio.

Ricetta :

Torta di cioccolato con mandarancio caramellato :

Ingredienti

Per 6 persone

ci serve:
  • 125 g di burro a temperatura ambiente
  • 150 g di zucchero
  • 2 uova
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 1 cucchiaio di Cointreau
  • 1 cucchiaio di farina di mandorle
  • 1 cucchiaio di buccia di mandarancio finemente grattugiata
  • 220 g di farina
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 1 busta lievito in polvere
  • 250 ml di latte
per la guarnizione:
  • 60 g di burro
  • 250 g di cioccolato fondente
per i mandaranci:
  • 6 mandaranci
  • 200 gr di zucchero semolato
Procedimento
per la torta

Riscaldate il forno a 180°.
Montate con l’aiuto del frullino elettrico lo zucchero con il burro fino a quando è diventato bello cremoso. Aggiungete poi le uova, una alla volta, il cioccolato fuso e intiepidito, il Cointreau, la farina di mandorle e la buccia di mandarancio grattugiata.
Settacciate la farina col cacao ed il lievito e poco alla volta, in alternanza col latte, incorporatelo all’ impasto di cioccolato. Versate il tutto in una tortiera imburrata dal diametro di circa 25 cm ed infornate per 40 minuti. Sarà pronta quando infilando al suo centro uno stecchino, ne uscirà pulito. Sformatela e rovesciatela su di una gratella in modo che si raffreddi bene.
Nel frattempo preparate la ricopertura sciogliendo la cioccolata con il burro fino a quando è diventata bella lucida. Fate raffreddare per qualche minuto poi spamatela tutto intorno, con l’aiuto di una spatola di metallo, in modo da ricoprirla tutta. Conservatela in frigorifero in modo da far indurire la ricopertura, avendo l’accortezza di toglierla circa 15 minuti prima di servirla.

per i mandaranci caramellati

Sbucciate i mandaranci togliendo tutti i filamenti bianchi. Tagliateli a metà e appoggiateli su di una pirofila. In un pentolino fate sciogliere a fuoco medio lo zucchero con 4 cucchiai di acqua.
Scuotete il pentolino abbastanza sovente in modo da fare sciogliere bene lo zucchero. Quando lo zucchero prende un bel colore caramello, toglietelo dal fuoco e fatelo raffreddare un attimo.
Poi, aiutandovi con la forchetta, prendete un po’ del caramello e tirate dei fili , prendendoli con il pollice e l’indice leggermenti unti con dell’ olio, che ricopriranno i mandaranci.
E difficile da spiegare, molto più facile farlo!