Il pesce persico o ancora più semplicemente persico è un pesce di acqua dolce appartenente alla famiglia dei Percidi dell’ordine dei Perciformes.

Habitat de persico :

È originario dell’Europa centro-settentrionale e dell’Asia fino alla Siberia. È autoctono del nord Italia ma è ormai diffuso in ambienti lacustri e fluviali dell’Italia centrale e presente in alcune zone dell’Italia meridionale e insulare. È stato introdotto anche fuori dell’Europa, ad esempio in Sudafrica ed in Australia.

Preferisce correnti molto deboli, avendo abitudini sedentarie, per questo è più diffusa la sua presenza in ambienti lacustri piuttosto che fluviali.

Descrizione :

Il persico presenta un dorso arcuato e corpo di forma ovale abbastanza tozza. Ha due pinne dorsali separate da un breve spazio delle quali la prima è munita di spine. La pinna caudale è leggermente forcuta. Testa e bocca sono di discrete dimensioni. Dietro la testa il corpo forma uno “scalino” ben evidente. Ha dorso verdastro con da 5 a 8 fasce verticali di colore scuro spesso biforcate a forma di Y nella parte posteriore del corpo. Le pinne ventrali, anale e caudale sono di colore rosso o aranciato, spesso molto vivo, le pinne pettorali sono invece giallastre e il ventre bianco. Spesso c’è una macchia scura alla fine della prima pinna dorsale.Raggiunge i 60 cm di lunghezza, ma la taglia mediamente non supera i 20 cm.

Ricetta : persico in pigiama

Ingredienti

Filetto do pesce persico

Fette di prosciutto qb

Sale e pepe qb

Menta secca

Procedimento

Questa mi è venuta così oggi. Avevo messo a scongelare un filetto di persico già tagliato a tocchi, quando mia moglie mi telefona e mi dice che a pranzo vuole solo due toast perchè è “ingobbiata”.

E io del persico che ne faccio. Di solito lo cucino in un modo particolare perchè così non sa di pesce. Non le piace il pesce, lo mangia solo se sa di tutt’altro.

Libero da questa incombenza, apro il frigo e dò un’occhiata a “quello che non c’è”.

Intanto separo i pezzi di persico, non sono ancora decongelati, io però ho fame…..
Li asciugo, li salo, li pepo e li cospargo di menta secca.

Tiro fuori il prosciutto e taglio un po’ di fette. Poi le prendo e ci avvolgo i pezzi di persico, fisso il prosciutto con degli stecchini e metto il tutto dentro una vaschetta di stagnola foderata di carta forno.

Accendo il forno a 200° e lo faccio scaldare.

Senza ungere niente, quando il forno è caldo, metto dentro la vaschetta, lascio andare così per 15 minuti.

Sforno e mi slappo tutto con avidità…..gustosi…..