Storia planter’s punch :

Planter's punchIl Planter’s punch fu inventato in Giamaica nel 1879, in occasione dell’apertura delle distillerie di Rum Myers.
Il punch, inteso come bevanda a base di rum (chiaro o scuro è indifferente) e succo di frutta, è uno dei cocktail più diffusi nelle regioni caraibiche. Sicuramente è uno dei più antichi: pare venisse bevuto dai proprietari delle piantagioni di canna da zucchero e dai loro schiavi già nel diciassettesimo secolo, data la facile reperibilità degli ingredienti in quei territori. Il punch è un cocktail piuttosto facile da preparare e in cui possiamo dare libero sfogo al gusto e alla fantasia miscelando diversi tipi di frutta.

Preparazione

Planter's punch

Ingredienti:
6/10 rum scuro
3/10 succo di limone o di lime
1/10 sciroppo di granatina
1 goccia di angostura bitter
q.b. soda

Preparazione:
Versare in un bicchiere tumbler alto alcuni cubetti di ghiaccio cristallino, aggiungere il rum, il succo di limone, lo sciroppo di granatina e una goccia di angostura.
Colmare con la soda e decorare con una fetta d’arancia o di limone, secondo la propria fantasia e il proprio gusto.

Varietà

Il succo di ananas può essere sostituito con maracuja, kiwi, fragole, mandarino, pesca, ecc…
Per aumentare il grado alcolico si p
uò aumentare di due parti la dose di rum diminuendo il succo ed eventualmente utilizzare due diversi tipi di rum.

 

 

Planter's punch

Preparazione

Ingredienti:
4/10 rum bianco
2/10 succo d’ananas
2/10 succo di limone
1/10 curaçao arancione
1/10 maraschino
2 cucchiaini da tè di rum scuro

Preparazione:
Versare rum bianco, succa d’ananas, succo di limone, curaçao e maraschino in un bicchiere tumbler alto con alcuni cubetti di ghiaccio cristallino.
Decorare con una fetta d’ananas e due ciliegine. Versare infine in superficie il rum scuro.