Pleuronectes platessa, conosciuto comunemente come platessa, è un pesce d’acqua salata appartenente alla famiglia Pleuronectidae

La platessa vive in fondali sabbiosi ; i giovani stanno a riva le platesse adulte invece vanno in profondità.

Descrizione :

Il corpo ha forma romboidale, molto schiacciato ai fianchi, con pinne dorsale e anale simmetriche e opposte, rette da spessi raggi. La pinna caudale è a delta, piuttosto robusta. La platessa è un pesce adattato a vivere sdraiato sul fianco sinistro, pertanto l’evoluzione ha portato ad avere entrambi gli occhi sul lato destro e una livrea mimetica, mentre il lato sinistro presenta una colorazione biancastra a volte macchiata di nero e una pinna pettorale di piccole dimensioni.
La livrea è semplice: il lato destro presenta una colorazione bruna con sfumature variabili dal giallo ocra, al rossastro al verde, ed è macchiata e marezzata di bruno e ocellata da decine di macchie rossastre orlate di bianco.

Ricetta :

Filetti di platessa al latte e menta :

Ingredienti

Filetti di platessa congelati q.b., latte, burro, olio, olive snocciolate a pezzi, foglie di menta, sale, maizena – ‘a och’

Procedimento

Scongelate i filetti di platessa.
Prendete una larga padella dove pensate possano stare tutti i filetti, sciogliete un bel pezzo di burro con un po’ d’olio e latte.
Quando comincia a fare la panna salate e unite i pezzetti di oliva.
Continuate a cuocere per un po’ a fuoco bassissimo, sempre ‘a och’, unite i filetti, coprite col coperchio e lasciate andare per almeno 5 minuti.
Scoperchiate, cospargete i filetti di foglie di menta tritate, girateli, ricoprite e cuocete altri 3 minuti.
Scoperchiate, togliete i filetti e metteteli sui piatti.
Aggiungete al sugo della maizena per addensare il tutto, poi spegnete e versate il composto sui filetti.
Spolverizzate con altre foglie di menta tritate e servite.