La quinoa è una pianta erbacea che fa parte della famiglia delle Chenopodiaceae, insieme agli spinaci o alla barbabietola. I semi di questa pianta,una volta macinati,danno una farina che contiene molto amido,per questo può considerarsi un Cereale ,ma si differenzia dai cereali per l’alto contenuto proteico e per la totale assenza di glutine.

Esistono oltre 200 varietà di quinoa. La varietà più utilizzata è la quínoa Real .

Descrizione

Il fusto è legnoso ed eretto, da 30 cm fino a 3 m. Le foglie sono alterne con margine dentato. I fiori, ermafroditi o femminili, hanno un perigonio composto da 5 tepali verdi, 5 stami, pistillo piumoso con 2 o 3 stimmi e ovario supero uniloculare.

Proprietà

La quinoa è una delle piante con più proprietà nutritive al mondo e, non contenendo glutine, è indicata nella dieta delle persone con problemi legati alla celiachia.Contiene una quantità abbastanza elevata di ossalati che riducono l’assorbimento del calcio, per questo motivo è sconsigliata un’assunzione elevata di quinoa per chi soffre di osteoporosi o di calcoli renali. Di seguito un elenco dei suoi benefici:

  • Utile per dimagrire
  • Lassativa
  • Proprietà digestive
  • Ricca di magnesio
  • Riduce il colesterolo
  • Ricca di ferro
  • Antiinfiammatoria
  • Radicali liberi
  • Rilassante
  • Grassi saturi

Cultura della quinoa

Per il ruolo quasi sacro che la quinoa aveva presso le popolazioni andine, all’epoca della conquista spagnola si ebbe l’ovvio conflitto con la cultura cattolica che considera sacro il pane di frumento, e quindi il grano. La coltivazione della quinoa venne così combattuta e scoraggiata; solo in un secondo tempo, quando apparve evidente il miglior adattamento della quinoa all’ambiente andino, la sua coltivazione riprese piede. Pur essendo una coltivazione di potenziale interesse economico, la quinoa risulta difficilmente coltivabile in ambienti con clima diverso.

Consumo

Esattamente come i cereali, la quinoa si presta alla preparazione di innumerevoli piatti, dalle zuppe alle minestre, dalle insalate ai contorni e perfino i dolci. È importante, prima di qualsiasi preparazione, sciacquarla per eliminare la saponina, sostanza contenuta nella pianta che potrebbe conferire ai semi un sapore amaro.

La farina di quinoa può essere prodotta con macine a pietra ed è indicata da sola o mescolata a farine di cereali, per tutti gli Quinoa utilizzi normali della farina quindi: dolci, pane, pasta