Le sarde a beccafico, in siciliano sardi a beccaficu, sono una preparazione di sarde tipica della gastronomia siciliana, in particolare palermitana, messinese e catanese. È un piatto tipico siciliano e come tale è stato ufficialmente riconosciuto e inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf).

Ricetta sarde beccafico :

INGREDIENTI PER 8 PERSONE

  • Sarde 1 kg
  • Pangrattato 220 g
  • Olio extravergine di oliva 6 cucchiai
  • Uva sultanina 100 g
  • Pinoli 60 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Zucchero 1 cucchiaino
  • Arance 1
  • Sale 1 pizzico
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Pepe Quanto basta
  • Alloro Quanto basta

Preparazione :

Pulite le sarde: desquamatele, togliete la pinna dorsale, la testa e le interiora. Staccate la lisca molto delicatamente e aprite le sarde a libro. Tenete da parte.

In una padella antiaderente fate tostare il pangrattato cuocendolo per un paio di minuti e facendo attenzione a non bruciarlo.

Trasferite il pangrattato in una ciotola, unite l’olio, l’aglio e il prezzemolo tritati, i pinoli, il sale, il pepe, lo zucchero e l’uvetta precedentemente lasciata in ammollo in abbondante acqua fredda per 30 minuti. Amalgamane per ottenere un composto facilmente compattabile. Se necessario aggiungete poco altro olio.

  1. Disponete poco ripieno su una sarda e arrotolatela su se stessa. Disponete di volta in volta gli involtini formati in una pirofila da forno, alternandoli con delle foglie di alloro tagliate a metà. Una volta riempita tutta la pirofila, irrorate con poco succo d’arancia e un altro filo d’olio. Cuocete in forno a 180 °C per 15 minuti.
Servite le sarde a beccafico completamente fredde.