Le sarde di lago sono state una delle principali fonte di reddito e alimento per i pescatori del Garda prima dell’immissione del lavarello alla fine della prima guerra mondiale. Le sue carni sono molto saporite e un po’ grasse, ottime soprattutto nei mesi autunnali ed invernali.

Ricetta con le sarde di lago :

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

8 sarde fresche di lago
olio extravergine d’oliva del Garda
vino DOC Lugana
1 spicchio d’aglio
1 foglia di alloro
2 filetti di sarde sotto sale
10 pomodorini
40 gr di capperi
pane grattugiato al basilico e erba cipollina
500 gr di bigoli

 

Preparazione :

1. Sfilettare le sarde. Incidere la spina dalla testa verso la coda e tagliare il filetto prima da un lato e poi dall’altro. In questo modo si eliminano quasi tutte le spine. È possibile acquistare i filetti già pronti in pescheria.
2. Cuocere i bigoli per 12 minuti in acqua salata bollente.
3. Nel frattempo preparare il sugo. Mettere dell’olio extra vergine di oliva Casaliva in una padella antiaderente. Quando è caldo inserire i filetti di sarde infarinati e farli dorare su entrambe i lati. In un’altra padella antiaderente mettere dell’olio extra vergine di oliva Casaliva, uno spicchio d’aglio e una foglia d’alloro. Quando lo spicchio d’aglio è dorato, toglierlo e togliere anche la foglia di alloro. Aggiungere due filetti di sarde sotto sale e i capperi. Quando i filetti di sarde sotto sale sono rotti, sfumare con il vino Lugana e lasciar evaporare l’alcool. A questo punto aggiungere i filetti di sarde dorati. Aggiungere infine i pomodorini tagliati, un filo d’olio Casaliva e la salsa è pronta.
4. Versare i bigoli nella padella col sugo e amalgamare bene.
5. Preparazione del piatto: versare i bigoli in un piatto, aggiungere dell’olio extravergine d’oliva Casaliva crudo e completare con la panure aromatizzata al basilico e erba cipollina. Per guarnire, una fogliolina di menta e una rosellina di carota e il piatto è pronto.