Sassolino di Modena : il nome di questo liquore deriva dalla città di Sassuolo, da cui ha origine.
sassolino

Viene prodotto dall’anice stellato, frutto dell’Illicum verum hook, pianta originaria dalla Cina.

Le sue origini sono antiche, probabilmente la produzione del Sassolino è partita proprio da Sassuolo.
Il liquore avrebbe poi guadagnato fama anche in altre regioni italiane grazie ai cadetti dell’Accademia Militare di Modena, provenienti da tutt’Italia, che si recavano a Sassuolo per il campo estivo.

Il sassolino IN CUCINA :

Il sassolino può essere consumato a fine pasto ad esempio aggiungendone un cucchiaino alla tazza di caffè per dolcificarlo; ma si utilizza anche come ingrediente per la preparazione dei dolci. Vediamo una ricetta in cui è contenuto il liquore :

Torta di riso :
  • Latte intero 1 l
  • Riso carnaroli 175 g
  • Uova 3
  • Zucchero 150
  • Sassolino 20 ml
  • Cioccolato (gocce) 40 g
  • Sale 1 pizzico
  • Burro 1 noce
  • Pangrattato Quanto basta

Preparazione :

  • In un pentolino mettete il riso, il latte e metà dello zucchero. Portate a ebollizione, abbassate il fuoco e lasciate cuocere mescolando costantemente fin quando il latte non è stato assorbito (ci vorranno più o meno 30 minuti). Mettete il riso in una ciotola, coprite con la pellicola trasparente e lasciate raffreddare completamente.
  • In una ciotola mescolate le uova con l’altra metà dello zucchero e un pizzico di sale, sbattete leggermente e aggiungete il composto al riso. Grattugiate la buccia del limone e unitela all’impasto, versate metà del liquore Sassolino e mescolate. Aggiungete le gocce di cioccolato e amalgamate per unire il tutto.
  • Imburrate una teglia rotonda da 24 cm. Spolverizzate con il pangrattato e versate l’impasto nello stampo. Infornate in forno già caldo a 180 °C per 40 minuti. Sfornate e spennellate la torta con il liquore Sassolino rimasto. Lasciate raffreddare nello stampo e sformate da fredda dopodichè si può servire.