UvettaL’uvetta (comunemente chiamata anche uva passa) è uva la quale viene sottoposta ad un procedimento di essiccazione. Il tipo di uva che si usa per fare l’uvetta è priva di semi e ricca di zuccheri, quindi perfetta per questo tipo di procedimento. Può essere mangiata così com’è o utilizzata per cucinare, specialmente dolci.

L’uva passa è molto dolce per l’elevata concentrazione di zucchero. Se l’uvetta viene conservata per lunghi periodi gli zuccheri tendono a cristallizzarsi all’interno dell’uvetta,ciò rende il frutto di una consistenza sabbiosa (non incide comunque sull’utilizzabilità dell’uva passa). Per de-cristallizzarlo basta immergere l’uvetta in qualche liquido per qualche minuto.

Storia dell’Uvetta :

L’origine di questa lavorazione dell’uva è legata all’Oriente ed in particolare all’Impero Ottomano. Si narra in una leggenda che l’uva passa nacque perché un sultano lasciò l’uva esposta al sole mentre si difendeva dall’attacco di una tigre. Esistono anche altre varianti dell’uva passa, come l’uvetta di Zante e quella di Corinto.
Prima di utilizzare l’uvetta è buona regola favorire il processo di decristallizzazione degli zuccheri immergendola in acqua tiepida per circa 30 minuti, in modo da idratarla e renderla morbida (a seconda della ricetta l’uva passa può essere immersa in vari liquidi, anche alcolici).

Proprietà nutrizionali:

Quantità per 100 grammi:

Calorie 299

Grassi 0,5g

Acidi grassi saturi 0,1g

Acidi grassi polinsaturi 0g

Acidi grassi monoinsaturi 0,01g

Colesterolo 0mg

Sodio 11mg

Potassio 749mg

Carboidrati 79g

Fibra alimentare 3,7g

Zucchero 59g

Proteina 3,1g

Vitamna A 0 IU      Vitamina C 2,3g

Calcio 50mg           Ferro 1,9g

VitaminaD 0 IU       Vitamina B6 0,2 mg

Vitamina B12 0 µg  Magnesio 32 mg

In cucina :

L’uvetta è utilizzata sia per pietanze dolci che salate.

Ricetta Strudel di mele veloce :

Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia pronta

mele di due varietà diverse (ad es. renette e golden)

2 cucchiai di zucchero

uvetta

pinoli

un pizzico di cannella (a piacere)

zucchero a velo per guarnire

Procedimento

Srotolare la pasta sfoglia e lasciarla a temperatura ambiente per almeno un quarto d’ora; dopodichè bucherellarne la superficie con una forchetta.
Sbucciare le mele in una terrina, tagliarle a fettine (più le mele sono mature meglio è, l’ideale se cominciano a fare le grinze), cospargerle con lo zucchero, l’uvetta (non serve ammollarla), i pinoli e la cannella (se piace) e mettere il tutto al centro della sfoglia; richiudere i due lati e sigillare.
Far cuocere in forno a 200° per circa 30 minuti o quanto basta perchè la sfoglia si colori.
Un consiglio: durante la cottura se le mele sono ben mature fuoriesce il succo che va raccolto con un cucchiaio e cosparso sullo strudel in questo modo formerà una specie di caramello gustossisimo!
Una volta cotto, lasciare raffreddare e cospargere di zucchero a velo. Buon appettito