Wafer

Da: Cucine del Mondo, Dolci, In Cucina

waferIl Wafer (o chiamato anche fru fru) è un biscotto, formato da due o più cialde sovrapposte e unite da uno strato di crema al cioccolato o alla vaniglia.

Storia del wafer:

Il nome deriva dall’ antica parola inglese “waba” che indica il nido delle api, infatti la superficie del biscotto è formato da un reticolato il quale può ricordare un alveare. Questo biscotto ha radici molto antiche infatti era conosciuto già nel XV secolo in tutta Europa esportato da cialdonai inglesi. Vennero prodotti per la prima volta con il nome di Neapolitaner wafer (il termine Neapolitaner deriva dall’ utilizzo di nocciole napoletane per la preparazione della farcitura) dall’azienda austriaca Manner nel 1898.

Il biscotto, generalmente ha una forma quadrata o rettangolare,è composto da due cialde molto sottili e friabili unite e farcite di crema.

I primi wafer risalgono al medioevo, dove i cialdonai cuocevano sulle piastre queste cialde alle quali durante la cottura imprimevano la stampa alveare.

Ricetta dei wafer:

Ingredienti:

  • 500 gr di farina di tipo 0
  • 1 cucchiaino da thè di lievito per dolci
  • 245 gr di zucchero (125 per cialde e 120 per la crema)
  • 2 uova
  • 300 gr di burro (180 per le cialde e 120 per la crema)
  • 150 ml di latte
  • 200 gr di nocciole intere sgusciate
  • 150 gr di cioccolato

Preparazione :

Per realizzare i wafers alla nocciola dobbiamo preparare, separatamente, due tipi di impasti. In una ciotola grande, versate la farina setacciata, lo zucchero (possibilmente semolato) e il burro, ammorbidito. Mescolate aiutandovi con un cucchiaio di legno. Gli ingredienti devono unirsi perfettamente e completamente. In una ciotola a parte, sbattete due uova e versateci anche il lievito per dolci. Mescolate fino a far amalgamare e poi versate il tutto nella ciotola precedente. Mescolate ancora, per bene e per un paio di minuti. L’ideale sarebbe farlo con l’aiuto di un frullatore, di modo da evitare la formazione di grumi. Adesso prendete una teglia, ungetela con del burro e spolveratela con un po’ di farina. Versateci il composto che avete ottenuto nel passaggio precedente. Adesso infornate per circa 15 minuti ad una temperatura di 180 gradi. Mentre attendete la cottura, potete preparare la crema alle nocciole con la quale farcirete i vostri wafers. Potete tostare le nocciole in forno per qualche minuto, per togliere facilmente la buccia. Oppure comprarle già pronte. Mettetele in un frullatore e riducetele in polvere. La polvere ottenuta va versata in una ciotola o recipiente capiente, insieme al latte e al burro precedentemente sciolto in un pentolino. Aiutatevi con una spatola per mescolare il tutto. Dovete ottenere una crema omogenea e morbida. Una volta pronta, mettetela da parte e dedicatevi alla cialda ormai pronta (il composto che avete infornato in precedenza). Togliete la cialda dalla teglia e tagliatela con un coltello. Fatelo delicatamente e con attenzione, di modo che non si rompa. Potete ricavare la forma che più vi piace. Ora non dovete far altro che creare una torre: uno strato di cialda, uno strato di crema, e così via, formando più strati. Non c’è un numero preciso, fate a vostro piacere.