Il whisky giapponese è una bevanda alcolica che si ottiene dalla distillazione di Cereali.

Non è noto con esattezza l’inizio della produzione di distillati di cereali in Giappone, anche se è certo che già nel 1870 vi fossero dei distillatori amatoriali, che di rado vendevano il prodotto, preferendo produrlo e consumarlo in proprio.

I soldati dell’American Expeditionary Force Siberia furono i primi occidentali, nel 1918, ad assaggiare questo distillato del Sol Levante; lo descrissero come dell tutto simile al whisky scozzese. L’introduzione della produzione industriale di whisky in Giappone si deve principalmente a Torii e al suo collaboratore Taketsuru. Torii era un farmacista che in seguito al successo della sua attività decise di espandere il proprio giro d’affari fondando una società (chiamata Kotobukiya) dedicata all’importazione di liquori dall’occidente. Ideò, nel 1907, anche una propria etichetta di vino liquoroso chiamata Akadama.

Taketsuru, che aveva studiato in Scozia l’arte della preparazione dello scotch whisky, prese a modello il disciplinare di produzione scozzese, apportando leggere modifiche per adattarlo alle particolari differenze tra il clima ed il terreno scozzese con quello giapponese. Al giorno d’oggi le due aziende fondate da Torii e Taketsuru sono i maggiori produttori giapponesi di whisky.

Whisky giapponese

 

 

 

 

 

 

 

 

Reputazione

Per diversi anni si è creduto che il whisky scozzese prodotto al di fuori della Scozia non avrebbe mai ovviamente potuto essere valutato sulla stessa scala del whisky scozzese originale. Per questo motivo fino al 2000 la produzione di quello giapponese era principalmente riservata al mercato domestico e vide solo un cambiamento nel 2001, quando il Nikka Yoichi single malt invecchiato 10 anni vinse il premio “Best of the Best” ai Whisky Magazine’s awards.

Consumo

Il whisky giapponese viene consumato nelle stesse modalità con cui si consuma quello scozzese: la maggior parte viene utilizzato per la realizzazione di cocktail, soprattutto highball, mentre quello di alta qualità viene consumato on the rocks.